Sono tante le inflessioni musicali di cui ci siamo serviti per realizzare quest' album
e tante sono le immagini che hanno attraversato i nostri stati d' animo, le nostre
solitudini, i nostri silenzi... Di nostalgia, carica di umili ricordi, di un patio fiorito,
di piccoli gesti di tenerezza, di una canzone andalusa che riempie un tamburo
di meraviglia, si parla in MILONGA BIANCA: un uomo sta tornando e si augura ogni
bene dopo tanto cammino. SCEICCHI E RE è dedicata a tutti quei notabili
che hanno trovato la loro dimensione ideale sulle sponde meridionali del mediterraneo.
Per noi non è difficile sporgerci dai bastioni affacciati sul finisterre d'Europa,
questa nostra frontiera d'acqua, e guardare verso il mare africano: a volte sembra di
scorgere un' ombra, in lontananza. Buona permanenza.
In ILLEGAL RAP celebriamo una figura purtroppo misconosciuta: quella dei transpatrioti.
Marta Vaccaro e Laura Carlotto li conobbero e solo in parte li apprezzarono. Alle abuelas
e alle madri di Plaza de Mayo un "viva" transoceanico. Nell' UOMO NERO si parla di
vandea, di intolleranza e dei problemi che nascono in ogni luogo che abbia un meridione,
come quelli tra norvegesi e danesi, quelli tra nord e sud tirolesi, quelli tra namibiani e
sudafricani, quelli tra antartici e .... Qualcuno casserà e se cassava E' LA MANNA
(lo devo dire). Anni'80 così audaci eppure così bonton, così corsari
eppure così portocervi, così blasè eppure così buzzurri, così grezzi.
Salomone arrivedersi. L'introduzione di VERDADERA è musica per naufraghi,
marroons forse, in qualche isola, da qualche parte. Ma non se la passano male. La verità
farà piovere luce, la barca riprenderà il cammino e, issato il jolly roger,
risalirà la corrente. SAILIN' UP, chiama forte il mio nome quando incontri uomini fatti di
gelatina. Non temere: quanto sono cattivi loro, siamo cattivi noi. Lo saremo finchè
non avremo trovato SA ENA il fiume sotterraneo, il nostro tesoro. Tesori da cui nascono
rose, rose da custodire gelosamente. La rosa fiorita al mattino, in una terra di sogno e
dolore dove le torri sono diroccate e gli alberi sradicati, è sicuramente la cara Giovannina
Menicucci, l' amica fidata custode di tante fatiche. In lei c'è la madre di ogniuno di noi,
la madre di tutto un popolo. Non è un caso che la presenza dei nostri"vecchi" venga
testimoniata in queste righe. Ogni nota musicale del disco ne è intrisa.
Ed è con questo spirito di immensa dolcezza e di suprema gratitudine che dedichiamo
il lavoro alla memoria di Zuanne Nulchis, amico nostro, per sempre.

"Illegal rap" 34 sec, 354 KB


I nostri prossimi Concerti:

1 Novembre - Jamming - IVREA

2 Novembre - Senhor do bon fim - GENOVA

4 Novembre - Quadrare il circolo - RIMINI

5 Novembre - Baraonda - CINQUALE (MASSA CARRARA)


Superpartes tel./fax++ 39 70 300.540
eMail:
decandia@mbox.vol.it